Hammam a Marrakech che cos'è
Africa,  Viaggi nel mondo

Hammam a Marrakech, cos’è e dove provare questa imperdibile esperienza

Avete deciso di fare un weekend lungo a Marrakech? Allora avrete il tempo di vivere un esperienza imperdibile: il rituale dell’ hammam.

In questo articolo vi spiegherò meglio cos’è e vi racconterò di una delle esperienze più divertenti e più strane della mia vita.

Cos’è l’hammam?

L’hammam è un bagno di vapore, simile a quello che noi conosciamo meglio come bagno turco. E’ un rituale che purifica non solo il corpo, eliminando tossine e liquidi in eccesso, ma anche la mente. Per le donne del luogo, è un momento per ritrovarsi e scambiare chiacchiere con le amiche.

A Marrakech potete trovare hammam pubblici e privati.

Quelli pubblici sono molto spartani, non hanno vari confort che invece potete trovare in quelli privati e bisogna portare tutto il necessario: guanto per il trattamento esfoliante, tappetino su cui sedersi, sapone, shampoo, costume (obbligatorio), ciabiattine ed asciugamano. Il lato positivo però è che potete vivere l’esperienza con la gente del posto.

Prima di recarvi ad un hammam pubblico controllate bene gli orari di accesso, solitamente quello delle donne è differente da quello degli uomini. 

Quelli privati invece sono più simili alle spa italiane. Non dovrete portare nulla, vi forniranno anche asciugamani e mutande di carta usa e getta. Normalmente vengono abbinati, al bagno di vapore, massaggi e trattamenti di bellezza.

Dove abbiamo scelto di farlo?

Noi, prossime alla partenza e con tanta voglia di farci coccolare, abbiamo deciso di provare il rituale del bagno di vapore in un hammam privato.

Abbiamo scelto Alphais Spa. Qui vi lascio il link del sito. 

Vi consiglio di prenotare, potete contattare l’hammam anche via mail. Noi abbiamo rischiato, siamo passate in mattinata ed abbiamo prenotato l’abbinata hammam più massaggio da 30 minuti per il pomeriggio stesso.

Hammam a Marrakech che cos'è
Hammam Alphais Spa || © Alphais Spa
Il racconto della nostra fantastica esperienza

Arriva l’orario della prenotazione, un po’ incuriosite, ma anche un po’ inconsapevoli io e Federica, compagna di viaggio, lasciamo il caos e la polvere delle stradine di Marrakech e varchiamo la soglia della porticina di Alphais Spa.

Veniamo accompagniate al piccolo spogliatoio dove troviamo accappatoio, ciabattine, fantastiche mutandine usa e getta. Lo spogliatoio è molto piccolo ma è dotato di armadietti con lucchetto e di phon.

Ci cambiamo e, una volta pronte, le addette al rituale ci portano in quello che sembra essere un bagno turco. Ci fanno accomodare ed azionano il vapore.

Hammam a Marrakech che cos'è
Bagno di vapore || © Alphais Spa

Non mi soffermerei sul fatto che non riuscivo a salire sulla “postazione”, vi dico solo che mi sono subito fatta riconoscere! Mentre mi arrampico sento Fede e le due signore ridere a crepapelle e penso “iniziamo bene!”

Comincia il rituale, ci sciacquano con acqua tiepida e ci spalmano addosso del sapone nero.

Sembra che inizi finalmente il relax quando le due addette sfoderano il guanto di Kessa, fanno un intruglio e… iniziano a scartavetrarci, ma non in senso metaforico. Grattano grattano, manco fossimo dei gratta e vinci, ci girano e ci rigirano come due frittate. Devo confessare che non è piacevolissimo.

Ogni tanto provo a chiedere, un po’ in francese e un po’ in inglese, di calcare meno la mano. Fede ogni tanto chiede aiuto.

Arriva anche il momento dei punti critici, ascelle e piedi, e noi ridiamo fino alle lacrime, saranno state risate isteriche?

Finiscono di grattarci via tutta la pelle e riprendono a sciacquarci, ad un certo punto, faccio giusto in tempo a sentire Fede dire sommessamente “Cinzia ma mi lava anche i capelli” che vengo sommersa anche io da una secchiata d’acqua calda. In quel momento credo di essermi sentita come Link, il mio cane, durante il bagnetto.

Ci asciugano ed usciamo dal bagno turco bardate da asciugamani, un po’ stranite ma tanto divertite. Ci offrono un buonissimo the alla menta, ci portano una piccola merenda e ci riposiamo un attimo.

E’ la volta del massaggio, ci portano in una saletta con le luci soffuse, ci fanno stendere ed inizia il massaggio con olio d’Argan, piacevolissimo e rilassante. Dura circa 30 minuti.

Hammam a Marrakech che cos'è
Sala per massaggi || © Alphais Spa

Usciamo dall’hammam mezze addormentate, tanto rilassate e divertite. La nostra pelle è davvero liscissima e morbidissima, i nostri capelli profumati, ripensiamo a quello che abbiamo combinato e ridiamo ancora. 

Lo so, credo di avervi spaventato un pochino raccontandovi proprio tutto tutto, ma l’esperienza è davvero imperdibile e la rifarei subito.

Ve lo ridico.. Andateci!! Scapperete per qualche ora dalla confusione e dalla sabbia delle stradine di Marrakech per entrare in un altro mondo.

È anche questa la magia di Marrakech, eviti un motorino e un asino, superi una bancarella con carne e pesce, attraversi una porticina e.. silenzio, oasi e pace. Questo vale anche per tutti i meravigliosi giardini di cui vi parlerò nei prossimi articoli.

Lascia il tuo commento

avatar
  Subscribe  
Notificami